Featured

Come usare questo sito (short)

Questo sito raccoglie le opere di Raffaele BB Lazzara: testi, video,  audio, foto o illustrazioni (cose scritte da lui, che parlano di lui, a cui ha partecipato).
I contenuti sono ordinati in ordine cronologico (prima i più recenti) e sono indicizzati
-per CATEGORIA (una poesia? un racconto? un’immagine? etc)
-per TAG (in che lingua è scritto? di cosa o di chi parla?  etc)
-per DATA
Potete usare la funzione SEARCH con qualsiasi parola o frase, o cercare


Se avete del materiale di Raffaele che volete condividere, leggete Come contribuire, per maggiori informazioni sul sito leggete: come usare questo sito

 

Annunci

Parole Sante, Orto dei Turat e Rosada

Trasmissione di Radio Onde Furlane, di cui si parla anche di Raff.
Conduce Paolo Cantarutti. Ospiti Cosimo “Mino” Specolizzi e Milena Magnani.

Dos gardenias par BB

un ricordo di RAFFAELE BB LAZZARA, poeta friulano e planetario


con i TRASTOLONS: Stefano Moratto, Lussia Di Uanis, Pauli Cantarutti,
Vera Putelli, Fabian Riz, Guido Carrara, Maurizio Mattiuzza e Loris Vescovo, Romano Todesco, Rive No Tocje, Ermes “Momi” Ghirardini.


Sabato 15 luglio_2017 ore 21.00
Portogruaro – Piazzetta Pescheria


“La mia poesia è il patchwork che crea nuove dimensioni magiche dall’ateismo del mio pensiero refrattario e agnostico, anarchico. La mia poesia grida con Artaud, Bukowski, Pelo: “l’amour al è un cjan ch’al rive dal unfiar!” Linguaggio senza letteratura, canto orale, rito improvvisato nomade, fra il friulano scelto al di là di ogni identità e gli altri linguaggi che lo compongono, suoni, colore, forme…”

Sono parole che Raffaele mi aveva inviato anni fa, mentre preparava la pubblicazione della raccolta Ma diliberami dal Mâ*. Oggi, a un anno dalla sua morte, il patchwork cui si riferiva, si fa sempre più chiaro, più nitido nella sua composizione, nelle sue geometrie improbabili ma, in qualche modo, cercate.

Quel che ha cucito assieme, negli anni, è una coperta che ricopre persone e luoghi e che riscalda con la delicatezza e la rabbia dei suoi colori, della sua musica, delle sue forme. Il suo patchwork è un percorso che parte dalla poesia scritta per giungere, aggiungendole, ad altre forme espressive.

Screen Shot 2017-07-10 at 17.46.37.png

 

SaveSave

I Trastolons ricordano Raffaele

Screen Shot 2017-05-12 at 18.13.59

 

Per ricordare l’amico, poeta e compagno ci incontriamo alla Fieste da Viarte, domenica 21 maggio, nel pomeriggio, presso il Ronc dai Capucins (Cormòns).

L’incontro sarà occasione per ascoltare poesie, lettere, racconti e canzoni scritte da Raffaele ed interpretate dai Trastolons, collettivo poetico senza legge né confini di cui faceva parte fin dall’inizio.

Fabian Riz, Lussie di Uanis, Stefano Morat, Guido Carrara, Paolo Cantarutti, Vera Putelli, Maurizio Mattiuzza, Roberto Dobran, Rive no Tocje, ed altri amici daranno voce alle spericolate scritture del poeta scomparso la cui produzione è vastissima.

Il fratello Lucio ha aperto un blog dove si possono incontrare le sue opere e molto altro materiale audio, video e grafico di cui si è reso protagonista ed autore durante la sua permanenza in Friuli a partire dai primi anni novanta, e di altro materiale precedente al suo sbarco in questa terra di origine, e di altro ancora relativo ai frequenti nomadismi che lo hanno portato anche in Argentina nel 1999 e nel 2002.

Scriveva qualche anno fa di sé stesso: “La mia poesia è il patchwork che crea nuove dimensionmagiche dall’ateismo del mio pesiero refrattario e agnostico, anarchico. La mia poesia grida con Artaud, Bukowsky, Pelo: l’amour al è un cjan ch’al rive dal unfiar!

Linguaggio senza letteratura, canto orale, rito improvvisato nomade, fra il friulano scelto al di là di ogni identità e gli altri linguaggi che lo compongono, suoni colore forme … “

Ci ritroviamo così a far suonare la danza delle sue parole in un cerchio dentro il quale ci siamo dati la mano long time ago, insieme a lui e inaltrò “… a dialogare con esperienze e culture altre, quella della religione naturale, della sessualità liberata, dei linguaggi disidentitari ed in mutazione, e lì trovare lis usmis per mondi nuovi, sacri e inventivi della poesia.

https://www.quiscocomics.com/trastolons-ricordando-raffaele-bb-lazzara/


disegno di Guido Quisco Carrara

 

Buon compleanno Raff

Una ricordo di Raffaele organizzato da Martina alla Trattoria Popolare Arci Traverso di Milano, il giorno prima del suo compleanno.

Con Donatella, Manuela, Gio, Lucio, Giuliana, Martino, Leila, Silvia N, Martina, Maurizio, Dino, Giorgio, Silvia, Filippo, Mino, Nicola, Roberto Mephisto, Angiola, Hans, Frida, Caterina, Silvia, Pietro, Daniele, Lorenzo, Rosy, Roberto P, Claudio, Lucia, Federico, Antonella, Jacopo, Bert, Andrea, Rosalba, e un paio di altri di cui non so il nome…

 

Qui tutte le foto della serata.

 

Gli allocchi

Gli allocchi di ogni età
Seguono per filo e per segno
Le indicazioni dell’orco
Che li spinge tutti nella tana

Pugili abissini
Combattono le assicurazioni
Perdendo tutti i denti in diretta

Le prove evidenti del loro martirio
Vengono nascoste da un monastero
Di fratelli nazisti in una valle
Pievani_ze in curtocircuito_ze

Perchè la verità dorme
Sempre
Sotto le campane


Raffaele B B Lazzara (recitato in un brano di  Rive No Tocje )